“Il mio obiettivo è lì. E’ impresso nella mia mente. E’ da tanto che lo inseguo. Nell’ultimo periodo ho cercato di migliorarmi, di imparare sempre qualcosa di nuovo, ho provato ad acquisire le abilità per raggiungere finalmente il mio obiettivo.

C’è però qualcosa che non va, qualcosa che mi blocca e che non mi consente di fare passi in avanti. Un blocco psicologico. Credo proprio di avere problemi di autocontrollo”.

 

Inseguire un obiettivo spesso è più difficile di quanto possa sembrare. Il problema in realtà non è la difficoltà nell’acquisire le abilità necessarie per raggiungerlo, o i vari imprevisti che sono in agguato durante il percorso. Il vero nemico è la nostra mente, che a volte tende a lasciarci in una zona di stallo e che non ci fa progredire.

Ora la domanda sorge spontanea: perchè la nostra mente ci impedisce di raggiungere i nostri traguardi e tende a sabotarci durante la lunga e tortuosa strada che percorriamo? C’è un modo per superare questo ostacolo?

Esistono diversi metodi per migliorare il nostro autocontrollo e per avere la marcia in più per raggiungere tutti i nostri obiettivi.

 

Una delle più famose citazioni di Platone può esserci di grande aiuto. “La conquista di sè stessi è la più grande delle vittorie”. Conoscere noi stessi ci permette di scoprire quali sono i nostri punti di forza e quali sono i nostri punti deboli. Una volta focalizzati sarà facile lavorarci su, cercare di trovare una soluzione alle nostre debolezze e usare i nostri punti di forza come boost ogni volta che siamo in difficoltà.

C’è anche un modo più concreto per allenare l’autocontrollo e facilitare il raggiungimento del nostro traguardo. E’ necessario tenere a mente il nostro obiettivo e stabilire dei piccoli traguardi o step. Dobbiamo costruire una vera e propria scala che ci permetterà, passo dopo passo, traguardo dopo traguardo, di raggiungere la cima.

Per stabilire questi piccoli obiettivi è necessario pensare a qualcosa di specifico e concreto, che sia realisticamente fattibile e relativamente semplice. L’ideale sarebbe affiancare al raggiungimento di ogni step anche un piccolo sistema di ricompense, in modo da incentivare il nostro lavoro e avere un motivo in più per proseguire.

E’ tutta questione di atteggiamento. Per superare la zona di stallo è importante avere un pensiero positivo, non lasciarsi spaventare dagli imprevisti e usare i nostri punti di forza o le nostre emozioni per spingere ancora di più sull’acceleratore.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *