4 consigli per studiare bene


Impara a gestire la procrastinazione

La nostra mente percepisce compiti che daranno risultati nel futuro come non importanti. Più una ricompensa per una nostra azione sarà nel futuro, più l’azione che dobbiamo compiere sarà ritenuta come non importante.

Per motivarti ad agire fissa un tempo limite entro il quale dovrai portare a termine l’argomento dei tuoi studi;  se non rispetti i tempi dovrai scontare una penitenza. Inoltre scegli una ricompensa di cui potrai usufruire se porterai a termine il tuo compito; questo serve per fornire alla tua mente non lontana nel tempo.

Studia attivamente

Invece di leggere per ore senza verificare se stai capendo realmente quello che leggi oppure sottolineare senza sosta, di quando in quando, fai delle pause ponendoti delle domande su ciò che hai appena studiato. O ancora meglio, fingi di dover spiegare in parole semplici ad un tuo amico che non sa niente dell’argomento ciò che hai letto.

Più studi attivamente e più sarai efficace nello studio perché sarai forzato ad accedere e ad allenare i percorsi neurali.

La tecnica del pomodoro

Numerose ricerche dimostrano che dopo un lungo periodo di tempo la nostra efficacia nello studio inizia a diminuire drasticamente. Studiare solamente il giorno prima di un esame per 10 ore di fila non è sicuramente la strategia più utile da adottare. Infatti è più efficace studiare in intervalli di 25-50 minuti, con pause tra una sessione e l’altra di circa 10-15 minuti.  In questo modo sarai più concentrato nello studio e i risultati saranno nettamente migliori.

Usa le pause per stimolare la ripresa della concentrazione. Distrai la tua mente per un po’ dallo studio; per esempio fai una breve passeggiata, gioca con il tuo cane, bevi un bicchiere d’acqua o qualsiasi altra cosa di aiuti a recuperare le energie.

E’ utile alla causa usare un timer per determinare la durata delle sessioni e delle pause.

Individua i concetti chiave

Studia iniziando dalla fine del capitolo, dove solitamente sono riassunti i concetti principali dell’argomento, così ti sarà più semplice individuarli quando studierai il capitolo intero. Leggendo il paragrafo sottolinea soltanto uno o due concetti che consideri importanti. In questo modo sarai in grado di studiare solamente quello che è importante mettendo da parte tutte quelle nozioni apparentemente interessanti ma sostanzialmente inutili.